Dove fare kite a Capo Verde e qual è il periodo migliore per il kitesurf?

Dove fare kite a Capo Verde?

Ti stai chiedendo dove fare kite a Capo Verde?

Qui troverai tutte le risposte che cerchi!

 

Dove si trova Capo Verde?

Capo Verde (o Cabo Verde o meglio ancora Kabo Verde in criulo è un arcipelago di 10 isole, situato nell’Oceano Atlantico, di fronte alle coste dell’Africa, infatti non è indicato sulle guide di chi vuole fare kitesurf in Europa, perché per Capo Verde ci vuole il passaporto, sebbene per arrivarci siano sufficienti 5 ore di volo.

 

Tra le più famose isole di Capo Verde ci sono: l’isola di Boavista e l’Isola di Sal

Il posto ideale per fare kitesurf a Capo Verde è l’Isola di Sal.

Il nome dell’Isola di Sal deriva dalla scoperta di giacimenti di sale da cucina, che anche se non più funzionanti sono ancora oggi visitabili.

Data la sua posizione geografica, oltre che al Kite Surf all’isola di Sal, si possono fare anche Windsurf e Surf perchè il vento di aliseo e le onde dell’oceano danno molte opportunità di divertirsi.

 

Dove fare kite a Capo Verde

 

Qual è il periodo migliore per visitare Capo Verde?

Per praticare kitesurf, windurf e surf a Capoverde il periodo migliore è quello che va da ottobre a maggio, quando i venti soffiano più forti.

A novembre e dicembre il periodo è molto buono.

Da gennaio a marzo, è ottimo.

Pur essendo periodo invernale, la vicinanza all’equatore rispetto ad altri spot del mediterraneo, rende il clima e le temperature più gradevoli: di giorno si aggirano attorno ai 25 gradi, invece alla notte data la conformazione desertica dell’isola le temperature si abbassano di qualche grado attorno ai 18/19°.

Si possono praticare kitesurf e windsurf anche tra giugno e agosto, generalmente indicati come periodi più umidi, per la probabilità di piogge, anche se in realtà non piove praticamente mai.

Quindi in realtà non c’è un vero e proprio periodo migliore in cui non andare perché l’unica vera differenza tra le due stagionalità è che i venti nel periodo estivo calano un po’, ma questo rende Capo Verde un’isola apprezzata non solo dagli sportivi, ma anche dalle famiglie.

 

Previsioni meteo Isola di Sal

Webcam di Capo Verde

Qui due webcam piazzate in una spiaggia di Capo Verde.

 

Dove andare?

L’Isola di Sal offre diversi spot dove praticare kite surf.

Il primo è Santa Maria, una delle spiagge più belle della zona a sud dell’isola.

Qui la sabbia è fina, tinta ocra in superficie, ma appena sotto al primo strato, nasconde delle insenature più scure. In realtà l’arcipelago di Capo Verde è di origine vulcanica, per cui il sottosuolo è scuro, si trova una sabbia di colore più chiaro sulla costa perché è quella che arriva dalla vicina costa del Senegal trasportata costantemente dai venti.

L’entroterra invece è di un colore più rossastro, perché è un territorio che battuto costantemente dai venti e dal sole è assolutamente arido.

 

Scuola kitesurf all’Isola di Sal

Presso Santa Maria, si trova la scuola di kite.

Questa scuola di Capo Verde offre lezioni di ogni tipo di kitesurf sia per principianti come per kiters esperti.

In questa kite school si possono acquistare lezioni singole o pacchetti.

Si può noleggiare tranquillamente anche l’attrezzatura da kitesurf.

La scuola si trova proprio di fronte al Crioula Hotel, una struttura molto semplice, basica, per chi non ha molte pretese, ma comoda per chi ama praticare questo genere di sport per la sua posizione.

A fianco del Crioula Hotel si trova il Villaggio Bravo Vila do Farol, una struttura villaggistica tipicamente italiana gestita da Alpitour, con animazione e trattamento di All Inclusive, particolarmente indicato per le poter combinare sport e famiglia.

Il villaggio dispone di diversi bungalow a 2 o più posti letto, sempre molto essenziali, come un po’ tutte le strutture sull’isola.

Di fondo, l’isola è un’isola povera, che vive di pesca e turismo che per quanto sia continuamente a contatto con i turisti, ci tiene molto a mantenere le sue tradizioni.

La struttura dispone di una piscina con acqua salata dell’oceano, un ristorante a buffet e uno che guarda la spiaggia, di due bar, uno presso la piscina e uno presso il piano bar.

All’interno del villaggio è disponibile anche un base nautica con disponibile dell’attrezzatura per kitesurf.

Capo Verde è un’isola fondamentalmente tranquilla, dove lo slogan degli abitanti è “no stress amico”.

Questo, la conformazione geografica e le tipologie delle strutture, rendono l’isola assolutamente adatta alle famiglie con bambini.

Tra le altre cose, il villaggio Vila do Farol dispone di servizio di baby club apposta per i bambini.

 

Come arrivare a Capo Verde?

Se decidete di fare una vacanza a Isla do Sal, sappiate che esiste un solo aeroporto, tra l’altro con una pista di atterraggio lunghissima, realizzata da noi italiani.

L’aeroporto dista circa 15 minuti da Santa Maria, che rimane comunque la parte dell’isola più turistica., basti pensare che ci sono costiere a nord attualmente non sono ancora raggiungibili.

 

Voli diretti a Capo Verde

Su Capoverde volano dall’Italia principalmente 2 compagnie aeree: la Neos e la Tui, entrambe con rotazione settimanale, per cui non pensiate di andarci per 4 o 10 giorni, perché materialmente non ci sono i voli.

 

Per cercare i voli per Capo Verde fai click sulle immagini qui sotto!


Prenota online gli hotel eDreams!

 

Cosa vedere a Capo verde?

Una settimana sull’isola è sufficiente, poiché non essendo molto grande e non essendo tutta accessibile, si fa presto a girarla tutta tranquillamente in una giornata.

Ci sono diverse tipologie di strutture dove poter andare a dormire: hotel internazionali, villaggi italiani ed esiste anche una zona, sempre su Santa Maria di nuova realizzazione, di tanti italiani  i quali hanno deciso di prendere casa là.



E’ molto facile invece trovare lungo le strade tante strutture che sono state abbandonate in fase di costruzione perché diciamo che i tempi e le modalità di lavoro lì non sono gli stessi che abbiamo noi.

Tra i tour operator che operano nell’isola i migliori sono il gruppo Alpitour e I Viaggi del Turchese.

Offrono entrambi voli charter con Neos o con Tui con partenza da Bergamo, Malpensa e Verona per il nord e Bologna, Roma e Napoli per il centro e il sud.

Indipendentemente dall’aeroporto di partenza, bisogna mettere in conto che o all’andata o al ritorno, ci sarà uno scalo tecnico su Boavista per far scendere o salire i passeggeri che non soggiorneranno a Sal.

 

Dove dormire

Oltre che nei villaggi prova anche a cercare una casa o una stanza su Airbnb.

Facendo click su questo link oppure sull’immagine qui sotto potrai avere anche uno sconto sulla tua prima prenotazione.

 

Airbnb

 

Cosa vedere a Capo Verde?

Oltre alle onde al vento per fare kitesurf, windsurf e surf all’isola di Sal non si può perdere il pontile a Santa Margherita!

Si tratta di un ponticciolo lungo qualche metro che però ogni mattina raccoglie il cuore della vita dell’isola.

Qui arrivano le barche colorate dei pescatori che sono usciti in mare e portano il frutto della loro pesca, principalmente tonno a pinne gialle, uno dei maggiori alimenti dell’isola.

Qui ad attenderli ci sono le donne, che provvederanno a pulire il pesce e rivenderlo.

Dallo stesso pontile, ci sono anche i bambini che si tuffano nelle acque trasparenti, e che giocano sulla battigia della spiaggia vicina.

Durante la visita a Sal, non si può perdere:l’escursione alle saline, i vecchi giacimenti di sale dove si è creato un piccolo laghetto con una concentrazione salina talmente elevata che si galleggia su pochissima acqua senza dover nuotare.

Qui il terreno particolarmente fangoso è ideale per fare dei trattamenti naturali alla pelle.

Per entrare ad utilizzare le saline si paga un biglietto d’ingresso di 5 Euro, poi con 1 Euro ci si può fare la doccia direttamente lì prima di rientrare.

Un’altra esperienza da non perdere è la vista dell’occhio blu e della piscina naturale della Buracona.

In una grotta di questa zona dell’isola, il sole vi entra con una serie di riflessi tali per cui in profondità si vede una colorazione blu molto intensa, simile alla conformazione di un occhio, mentre sempre nella stessa zona, un bacino di acqua naturale si è formato grazie alle onde dell’oceano che lo riempiono costantemente creando una piscina naturale dentro la quale ci si può tranquillamente tuffare e fare il bagno.

L’ingresso a quest’area è previsto con un biglietto di 3 Euro.

Al rientro attraversando la zona desertica si può vivere l’esperienza del miraggio: pur essendo in pieno deserto, si ha l’impressione di avere il miraggio dell’acqua.

Da non perdere anche Espargos, la capitale dell’isola, con la sua splendida veduta dall’alto, il bagno con gli squali limone, il porto dei pescatori, il giro in pickup, con il quad, con il catamarano, sub e snorkeling.

Insomma, c’è da divertirsi!

Alla sera ci sono diversi localini molto carini, c’è da tenere presente che il capoverdiano generalmente dorme durante il giorno perché fa caldo, per cui tende ad uscire molto tardi alla sera.

Tra i più famosi ci sono il Faranà, locale dove si balla poi l’Ocean o il Kalema.

 

Noleggio auto, moto, scooter e quad a Capo Verde

Fai click sull’immagine qui sotto per prenotare e noleggiare auto, moto, scooter o quad a Capo Verde.



180x150

 

Kizomba capoverdiana

A proposito del ballo, se decidete di andare a Capo Verde mettete in conto che vi farete una cultura di Kizomba, un genere musicale che lì è molto ascoltato e ballato.

 

 

Cosa fare la sera

Se uscite alla sera, non mancate di assaggiare il Ponche, il loro liquore tipico in diversi gusti tra cui quello al cocco.

Per uscire alla sera potete fidarvi tranquillamente di prendere un taxi, con 3 Euro arrivate in centro.

Potete anche passeggiare e fare acquisti lungo i localini: magliette e collane con la scritta “no stress” sono all’ordine del giorno, come i parei e le donne che vi vogliono fare le treccine ai capelli.

Ultima nota positiva per chi ha problemi di glutine: sono molti i locali che offrono alternative senza glutine, come Chez Pastis, uno dei migliori ristoranti dell’isola.

 

Guide dedicate a Capo Verde

Capo Verde. Con mappa

 

 

Capo Verde di Aisling Irwin

 

 

Dove fare kitesurf in Italia ed all’estero

Fai click qui per scoprire tutte le altre guide dedicate a dove fare kitesurf in Italia ed all’estero.

 

Potrebbe anche interessarti leggere questi altri articoli

Attrezzatura da kitesurf:

Sup:



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *