Vita da figli del vento!!!

 

1.10.2012-original[1]

Nel periodo fra fine Agosto ed inizi di Novembre sulle coste del basso cilento il mare, le spiagge ed il vento sono davvero fantastici!

Non lo sapevo prima di arrivarci grazie ad un puro caso un pomeriggio di 5 mesi fa!

Mentre scendevo in Calabria, l’autostrada (come poi ho saputo essere qualcosa di abbastanza solito) era chiusa e sono dovuto scendere per la superstrada SS 104 fino al mare, ritrovandomi in quella che potrebbe essere chiamata la periferia di una cittadina chiamata Sapri (La città della Spigolatrice), con una spiaggia destinata all’urbanizzazione, di poco più di un kilometro, sul fondo di questa cartolina vivente, degli scogli e un faro… quello che c’era oltre il faro divenne un mistero che avrei dovuto svelare!

 

Venivo da Bologna, ero stato a casa di amici che la notte prima mi avevano portato in un club dove, per casualità si festeggiava il folle compleanno di una tipa (Angela n.d.r.) che distribuiva praticamente una quantità spropositata di gadget luminosi.

Adesso, io non so come chiamare questi cosi, anche se li ho visti in televisione, in moltissimi film, etc.

Sono quei bastoncini che piegandoli iniziano a far luce per tipo X ore.

bastoncini fluorescenti
bastoncini fluorescenti

 

Dicevo, scendevo da Bologna, ero abbastanza stanco e il sole iniziava giá ad andar giù come una palla di fuoco… ma il vento, oltre la collina, il vento sembrava essere costante, sembrava fatto apposta per me e la mia fugace visita.

Avevo una tenda, sempre ne porto una di quelle monoposto, occupano poco e fanno sempre comodo.

Risalì in macchina e mi diressi verso l’altro versante della collina.

Il paesaggio che vidi mi lasciò senza fiato!

Appena superato l’enorme edificio dell’Ospedale la palla infuocata cercò di rendermi cieco e mandarmi fuori strada, solo la mia destrezza nell’abbassare il paralaser mi salvò da morte certa…! :)

Percorsi pressappoco un’altro kilometro, superai la fila di lidi e spiagge attrezzate da ombrelloni e sdraio che giá venivano smontati per far posto alla “calma” invernale.

Mi fermai al distribuitore della Esso sulla S.S. 18 e l’immaginazione lasciò il posto alla realtà.

La spiaggia libera, praticamente vuota se non fosse stato per una coppietta di turisti tedeschi da pantofole e calzini, il cielo terso, neanche una nuvola, però un vento caxxo!!!

Non so se a voi è mai capitato qualcosa del genere… ma quella spiaggia e quell’ambiente mi stregarono!

Decisi di accampare li per la notte… e fare qualcosa che no avevo mai avuto occasione di fare prima… KITE di notte.



b013f2[1]

Avevo una macchina fotografica, la strada mi permetteva, mediante un sentiero di sassi battuti, di poter scendere quasi fino al bagnasciuga… parcheggiai, montai la tenda e mi preparai alla follia.

Quello che venne successivamente rimarrà impresso nella mia mente per sempre… perchè vi anticipo fin da subito che la mia macchinetta fotografica non riusci a registrare nulla di quel che accadde.

Angela, la matta bolognese con quel suo lieve accento del sud, mi aveva regalato questi bastoncini luminosi, erano di grandi dimensioni e parlandole brevemente di me e commentandogli la mia grande passione, decide di regalarmi un tubo intero.

Avevo abbastanza luce artificiale da poter illuminare tutta la spiaggia!

Non avrei acceso un fuoco, le Forze dell’Ordine locali vedendomi mi avrebbero condannato a multa sicura!

Preparai l’attrezzatura…
Attivai tutte le barrette fluorescenti che avevo, conservandone solo una per un amico…
Me ne legai qualcuna addosso, con degli elastici di quelli industriali, una alla barra del kite, una alla tavola e tre dietro la schiena.

Fu così che scesi in acqua completamente avvolto da questa strana luminescenza, mentre tutto attorno era l’oscurità più totale.

Ero solo, addirittura un poco impaurito… ma posso affermare con assoluta certezza, che fu l’esperienza più intensa della mia vita.

Non so quanto tempo sia stato a planare…

L’indomani raccolsi le mie cose, provvidi a smaltire i bastoncini luminosi negli appositi contenitori pubblici (come sempre ho fatto in rispetto della natura!) e lasciai quel luogo che per me rimarrà sempre fra sogno e realtà.

Una volta arrivato a destinazione, a casa del mio amico Franco, cercai online e trovai QUI gli stessi bastoncini fluorescenti.

 

bastoncini fluorescenti
bastoncini fluorescenti

 

 

Contattai i gestori del sito www.braccialettiluminosifluo.com e fra una chiacchierata, un suggerimento e una richiesta di informazioni, riuscii a convincere il mio interlocutore che un CODICE SCONTO per chi legge Sottomarina Kite sarebbe stato cosa buona e giusta sperando che anche altri possano provare le mie stesse emozioni!

Quindi, da oggi, tutti VOI avrete uno sconto che si chiamerà SCONTOKITE del 3% su tutta la gamma di prodotti luminosi del negozio virtuale!!!

 

Spero che tutto questo parlare e raccontare sia stato di vostro gradimento, come sicuramente sarà di gradimento lo sconto!

Grazie per avermi letto, amo raccontare storie e se volete ordinare dei bastoncini fluorescenti contattatemi!!!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *