Flysurfer Boost 18 Test a Conche Piovini

Ieri ho avuto occasione di provare il Flysurfer Boost 18 a Conche Piovini.

 

Per il lato tecnico controlla il sito ufficiale della Flysurfer.

 

Flysurfer BOOST – Designer & Feature Interview from FLYSURFER Kiteboarding on Vimeo.

 

Quello che volevo passarti sono invece le sensazioni senza tanti paroloni che lasciano il tempo che trovano!

 

Partiamo dalle condizioni meteo!

Guarda questo grafico di www.cheventofa.com relativo a Piovini Conche:

cheventofa
cheventofa

Io sono entrato in acqua più o meno dalle 10 alle 12 e qualcosa.

Quindi con una media di 7 nodi e qualche momento nel quale ci si avvicinava ai 10 nodi

In mano il Flysurfer Boost 18 e ai piedi una Arriba Arriba Barile 128 x 45 cm in fibra di carbonio e studiata per il vento leggero.



Alcuni in acqua con Flysurfer Boost 18 e ad occhio ai piedi qualche bella Flydoor conosciuta arma da vento leggerissimo.

Acqua naturalmente piattissima e perfetta per non lottare con qualche onda che magari ti rallenta.

 

Ma passiamo alle sensazioni!

Alzo il Flydoor Boost 18 e a terra noto che sta li bello stabile anche se il vento era ben al di sotto dei 10 nodi.

Prendo la tavola e mi lancio in acqua!

Nei primi bordi faccio amicizia con l’ala che ho tra le mani.

Per quanto bene vadano bisogna prenderci sempre un po’ la mano e anche la sensibilità considerato che non ci sono 15-20 nodi, ma un leggero spiffero che con altre ali non studiate per il vento leggero non ti consentirebbe neppure di giocarci a terra!

Scarroccio e mi faccio qualche passeggiata, ma l’ala sento che tira per bene!

Vista la mia stazza (quasi 95 kg da spostare) e la tavola non perfetta per 7 nodi, mi basta quel nodo in più per partire come si deve in planata.

E quando il vento entra appena appena più forte posso finalmente sentire come va questo Flysurfer Boost 18 di cui tanti mi stanno parlando bene!

Non posso che confermare i commenti che avevo sentito!

Sta su tranquillo, pur essendo un pump, anche con pochissimo vento e, anche se con una tavola non ideale, riesco a planare e bolinare alla grande.

La barra tira il giusto facendoti sentire dov’è l’ala e non stanca assolutamente le braccia.

La giri e la volti come vuoi!

Non strattona minimamente!

Insomma direi una gran bell’ala!

Sarei a questo punto curioso di provarla tra le onde e con un vento ben più sostenuto per sentire fino a dove può arrivare!

Complimenti alla Flysurfer per il giocattolo e un Grazie ad Alessandro Gaspardo che mi ha dato l’occasione di provarla!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *